4 set 2005

Ritornano dal passato.



Chi mi frequenta da qualche anno, sa bene che io sono un fan sfegatato (critico si, ma sfegatato comunque) di Martin Mystere. Si parla da tanto in Italia della crisi del fumetto Bonelli, ma credo che purtroppo sia una crisi generazionale di formato e di target, perchè le cose stanno proprio così: Bonelli, con i suoi lettori in media ultratrentenni crolla, e Disney, con i vari Monster Allergy e Witch veleggia alla grande.
Ed è proprio per combattere questa crisi che Castelli, geniale come sempre, propone un'iniezione di vitamine al suo personaggio più famoso, convincendo Bonelli a passarlo bimestrale a 164 pagine. Beh, che dire.
Io il primo numero del nuovo corso l'ho adorato! Mi è piaciuto moltissimo, la storia è bella e ha un colpo di scena fantastico.
C'è Atlantide, c'è Orloff, c'è un riferimento al primo numero, del lontano aprile 1982, di cui questa storia vorrebbe essere una sorta di chiusura ideale. Certo, è verboso è didascalico come e più di tanti altri fumetti italiani: ma qui non potete lamentarvi più di tanto. E' la caratteristica del personaggio e della serie. Spero che il BVZM possa risalire la china e durare altri vent'anni...in fondo anche io faccio parte di quella categoria di lettori trentenni.
Certamente sono critico verso molte serie, sia chiaro. E lo sono stato per anni anche con MM (in quasi due anni e mezzo di numeri ne avrò letti con interesse una decina). Ma proprio perchè lo adoro (e un giorno, da sceneggiatore, vi dirò cosa penso sulla genialità di questo personaggio tanto attaccato a tutti gli stereotipi del fumetto popolare da riuscirne a uscire ed entrare con disinvoltura senza apparire mai ridicolo!) vi dico di comprarlo. Adesso in edicola trovate già il 280. Ma non ho trovato sul web la cover....

1 commento:

votarxy ha detto...

perché non hai provato sul sito ufficiale della bonelli www.sergiobonellieditore.it dove trovi ogni copertina di ogni fumetto bonelliano fino al mese successivo.

ps:
zdpgamzu? capisco la verifica parole, ma non è un po' lunghetto mettere sette caratteri?