1 apr 2006

Napoli Comicon, festa di Cronaca, Cartoomics (post fiume)

Eccoci qua. Un sabato con un sole che splende e io che finalmente ho un pò di tempo per scrivere con calma qualcosa sul blog. Marzo è stato un mese intenso...ho partecipato a tre fiere (quelle del titolo) e volevo lasciarvi qualche commento qui e li su quello che è successo...con aneddoti che mi diverte condividere.
Napoli ci sono stato solo il venerdì. Come sempre (i giapponesi hanno ragione) quando hai una meta non è importante quando ci arrivi, ma il percorso che fai per arrivarci! Noi siamo partiti in macchina da Roma in 5: io, Stefano (sceneggiatore della futura serie per Taormina SOL MIRROR), la sua fidanzata, Luigi senior (fine illustratore), Luigi Junior (fine musicista) e il sottoscritto (fine sceneggiatore). Lì ho incontrato i vecchi amici palermitani e napoletani che non vedevo da tempo: il mitico e immarcescibile Marcello De Martino (autore di Monster Allergy), Giovanni Di Gregorio (prolifico autore Bonelli), Gianluca Gugliotta (fine disegnatore di JEK VANS), e Sergio Algozzino (fine tuttologo e tuttofare del fumetto).
Adoro questa fiera: piccola, ma significativa. Gli editori, che non sono assediati da una folla oceanica, riescono a dedicare più tempo agli autori e io infatti sono riuscito a piazzare due incontri. Il primo è stato un nulla di fatto e quindi non lo accenno, il secondo invece con quelli di BeccoGiallo. Gli ho proposto un'idea...e forse si farà. Vediamo. Ho assoldato un autore bravissimo che ancora non ha pubblicato nulla...ma è già un talento.
Momento clou: quando ci siamo fermati in una pasticceria ad ingozzarci di pastiera, babà, sfogliatelle lisce e ricce! Ahhh che goduria! L'unica pecca? Non essere neanche riuscito a vedere l'ospite d'onore della fiera. Quest'uomo qui:
Chris Claremont, autore culto degli X-men
Per me un autore feticcio. Leggo le sue avventure degli X-men da ormai credo più di 10 anni. E non mi stancano mai. Credo di avere preso da lui due miei enormi difetti: la complessità delle trame e il vizio di mettere sempre tanti personaggi in gioco!

Poi, il sabato stesso, via per la festa degli amici di Cronaca di Topolinia, a Torino! Divertente. E' la prima volta che mi faccio coinvolgere dal mio editore nella sua ormai mitica festa. E devo dire che i momenti piacevoli sono stati sempre tanti. Due su tutti che mi riguardavano (uno ridicolo e uno serio) eccoli qua:


Il primo è il Matta versione Hannibal Smith. Che dopo avere convinto l'editore a fare un nuovo progetto, festeggiava con il suo sicarro! E il secondo è il briefing con il bravissimo Maurizio Campidelli (nella foto da il suo profilo migliore), con cui abbiamo realizzato una storia breve di Avalonia, che verrà pubblicata alla fine dell'anno in formato pdf scaricabile gratuitamente on-line. Un esperimento che stiamo tentando per promuovere i nostri personaggi. Vedremo.
Il terzo momento clou è stato non riuscire ad accaparrarmi un disegno originale di Martin Mystere (vedi nerditudine a proposito, sotto) fatto da Sergio Giardo apposta per l'asta di beneficenza che ogni anno il Tao organizza. L'hanno battuto a 300 euro! Va bene la beneficenza...ma chi la fa a me?! Io con quei soldi ci pago l'affitto. 'azzzz!!!
Il Martin di Giardo in mano al Tao
Tutte le altre foto le potete vedere a questo link delle ragazze dell'EdenStudio. E vi consiglio di darci un'occhiata perchè ne vedrete di tutti i colori....eravamo veramente tutti gasati!

Ultimo ma non ultimo Cartoomics. Una fiera triste che più triste non si può. Si, va bene. Sono contento. Lo special 2 di Avalonia è stato l'albo più venduto allo stand...ma io ero veramento depresso dalla pochezza e dalla miseria di questa manifestazione. Ho incrociato Diego Cajelli, Alfio Buscaglia, Marco Lupoi, Giovanni Gualdoni e tanti altri colleghi. Ma l'incontro veramente emozionante è stato quello che ho fatto con quest'uomo qui:
Alfredo Castelli
Per me altro autore culto, feticcio, etc. Come saprete è il creatore di Martin Mystere, il mio personaggio italiano preferito, quello che leggo da più tempo, che adoro incondizionatamente e tutto quello che scrive quest'uomo lo adoro. Siccome anche io ho delle tendenze da nerd qualche volta, il mito che mi sono creato su quest'uomo mi ha sempre impedito di conoscerlo alle fiere senza fare la figura dell'idiota impacciato. Questa volta no! Questa volta ero sicuro delle mie armi! Ho mandato un soggetto di MM alla Bonelli...e lui se lo ricordava!!! Lo doveva ancora finire di leggere, ma gli era piaciuto. Non so se rendo l'idea...
Andavo girando la fiera, fermando le persone e dicendo a tutte: "Non ti dico niente: Castelli sa chi sono!". Ero un esaltato, insomma. Senza dubbio la cosa più emozionante della fiera...insieme allo ritrovare i vecchi amici di Milano: Antonio, Silvestro, Frisko, Paoletta (che ha lasciato la terronia per frequentare l'Accademia Disney), avere visto la microcasa di Silve sui navigli, avere mangiato una pizza, sempre sui navigli, pagandola meno di quanto la pago a Roma, e avere sfogliato finalmnete BrandNew! 3 con il primo episodio di JEK VANS....solo per dimenticarlo da Silvestro! In questo momento la sua gatta lo usa per affilarsi le unghie...'azz!!
Beh, credo che questo sia più o meno tutto.Dimentico qualche fatto saliente che mi verrà in mente appena pigierò il tasto "pubblica post", ma va bene così.
In questi giorni mi farò sentire più spesso. Ho tante cosette da mettere nero su bianco...serie e meno serie. Stay tuned! See you next!

1 commento:

rigelblue ha detto...

E io questo blog lo scopro solo adesso? La ricerca di materiale per la mia tesi su anime e manga mi ha portato qui, cercherò di tornare presto e di aggiornarmi. Buon lavoro ;)