12 gen 2007

Un salto nel futuro delle comunicazioni!

Finalmente sono tornato a Roma.
E ho fatto anche stavolta un pessimo viaggio.
In pullman non riesco più a dormire come una volta. Però stavolta mi sentivo toco (si usa ancora?!) con il mio nuovo gingillo a farmi compagnia. Purtroppo spifferi vari sul bus mi hanno ucciso, ed ecco che partito con un legerro pizzicore alla gola, sono arrivato con una bella laringite con tosse. Questo pendolarismo da peones comincia a starmi sulle palle.
Avevo bisogno di recuperare la giornata e così ho deciso che era ora di godermi, nel silenzio della mia stanzetta (no quel maledetto caos palermitano!), il keynotes di Steve Jobs al Macworld di San Francisco. Più di due ore attaccato al video con gli occhi che mi lacrimavano per la commozione man mano che il CEO di Apple spiegava le innovative funzionalità dell'ultimo nato della casa di Cupertino: iPhone. Uno smartphone (ma non chiamatelo mai così...) rivoluzionario che unisce intuitive funzioni telefoniche, ad un iPod con widescreen, al primo vero browser internet fullscreen e perfettamente funzionante su un telefono (che poi è il fantastico Safari della Apple), compresa la gestione reale degli account email sia in IMAP che in POP3, che riceve in HTML compresi gli allegati. Il tutto potenziato dal migliore sistema operativo attualmente in commercio: il MacOsX!
Inoltre funziona con un rivoluzionario sistema multi-touch che permette di comandarlo con le dita, senza pennini, mouse o tastierini striminziti. Tutto "digitale" nel senso più stretto del termine. Gestisci i comandi con click e doppio click come sul Mac, scrolli gli elenchi semplicemente slippando sul video, e puoi anche "afferrare" le immagini e ingrandirle e posizionarle nello schermo come più ti piace. In più, grazie ad un partnership con Google, contiene anche GoogleMaps. E grazie ad un altra partnership con Yahoo! è possibile scaricare i propri account di posta gratuitamente!
Se stanotte non avete sonno, e masticate quel poco di inglese che vi serve a capire la pronuncia corretta di Steve Jobs, andate a questo sito. Ora ho capito di avere un obiettivo nella vita: lavorare per potermi comprare l'iPhone. Che è un oggetto che va oltre l'essere trendy. Va oltre e basta. E' la nuova frontiera della comunicazione e dell'intrattenimento digitale.
Se qualcuno mi nomina ancora il Pc o la Microsoft, giuro che gli scoppio a ridere in faccia. E stavolta, mio caro S.Tef, ti devi scappellare di fronte alla capacità di VERA innovazione di Apple. Nella creazione di iPhones la Apple ha registrato più di 200 brevetti di innovazione tecnologica (tra cui appunto il multi-touch)!
Aghhhh! Deve essere mio! Ma dovrò aspettare: in Europa arriva a settembre 2007, e costerà la non indifferente cifra di 499Euro. Mi toccherà aspettare i nuovi modelli e intanto comincio a mettere da parte i soldi. Argh! Arf! Arf! :-p

13 commenti:

s.tef ha detto...

Pip, pop3, ding dong, slippare, imap, oesseìcs, puxipuxi... c'è di che scappellarsi in effetti...
uahruahruahr!!

ma che me ne #@**&$ dei duecento brevetti del magnaccia digitale della melazza! io mi piglio un bel libro con le figure e lo metto accanto al mio nuovo 32", da usare rigorosamente con un vero pc, non uno di quei cosi che non ci puoi manco mettere le mani, e mi faccio pettinare.

però l'aifòn appena esce ci faccio un pensierino, anche se io agli apple center e ai loro commessi supponenti gli darei volentieri fuoco più e più volte...

s.tef ha detto...

più e più volte...

il matta ha detto...

Sei un dissidente anarchico, ma sento che anche stu stai cedendo. Dici quello che dici, ma sento che non ci credi al 100%. Secondo me nel 2007 swithcerai al Mac...me lo sento ;-) E quando manderai al diavolo i tuoi pc ti sentirai un uomo nuovo e migliore.

Fabio ha detto...

Io uso Macintosh dal 1999 (Os 8.6, ragazzi! Preistoria!) e mi sono sempre sentito più figo degli altri.

Soli due crash di sistema in sette anni: uno per colpa di Word (Microsoft) e uno per colpa del kernel panic causato dal connettere il mio telefonino al Powerbook (difetto del Sony Ericcsssonnnn).

E godo un po' quando mi vien riferito di quel o quell'altro virus.
MAI preso uno. Dico mai.

E l'iPhone me lo comprerò nel 2009, ovviamente. MAI fare l'early adopter. Anche per un Apple maniac come me uno che per esempio si piglia il MAc Intel non ha capito un càsso: niente software apposito e il 70 % di applicazioni che si è abituati ad usare come se si respirasse che non fungono. Oh...

il matta ha detto...

Bravo fabbius! Così si fa! Anche io no-intel. Penso che il prossimo Mac (un mini) forse (e dico forse) sarà con processore Intel. Ma vedremo. Ciao

Marco Rizzo ha detto...

Ciao mattaman!
un giochino bastardo per te:
http://www.comicus.it/marcorizzo/2007/01/cinque-cose-che-non-sai-di-me.html

Cinicus ha detto...

Touchscreen e niente pennino?! Mmh, prevedo più impronte digitali su quel display che in una puntata di CSI...

MATTAGIRL ha detto...

Io invece voglio questo...
http://store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore.woa/wo/StoreReentry.wo?cid=AOS-EU-
A30000062892&family=AppleTV

Che ne pensi di comprarlo per la mattacasuccia??
E’ grandioso!!!

il matta ha detto...

Lo conosco ed è bellissimo. Io già me l'immagino: una casa tutta Mac, con computer fissi e portatili, Ipod, Iphones, AppleTv, tutta cablata wi-fi, con tutti gli apparecchi che parlano tra loro. Ahhhh...come godo!

il matta ha detto...

@marcorizzo: ok, accetto. dammi il tempo di selezionare gli altri 5.

Romilar ha detto...

bell'acquisto Mat! io sul mio gingillo creative in treno non leggo più, mi guardo i film:)
e cmq, acquistate pure roba apple ma per piacere non sentitevi dei fighi.......è una condizione di finto benessere, in verità tristissima!

Romilar ha detto...

ah Mat, cazzo in pulman?!? il pulman mi manca, ormai non hai più l'età:))

il matta ha detto...

So del tuo gingillo creative...non ti preoccupare che il prossimo acquisto sarà quello con il Video. Arf!