05 ago 2008

Mr. e Mrs. Smith sulle orme del Matta!

"Con i coniugi Smith sulle sue tracce, al Matta stavolta gli facciamo un Braccio di Culo così!"
L'appassionante dichiarazione del Commissario Marranzano era ovviamente accompagnata da un eloquente gesto che non riportiamo solo per decenza. La caccia è aperta, quindi. 
Ma cosa si sa esattamente di questi due misteriosi killer? Lui è un vagamondo, uno che va e viene dai posti, parla quattro-cinque lingue correntemente, lavora come facciata in un ufficio pubblico anche se di notte sappiamo traduce documenti segreti orientali con le bacchette da riso, guida un Fiat Punto scassata (anche se potrebbe permettersi un SUV) ed un motore truccato che ha finito le sue carte, ama il kebab, la arti marziali, i manga e la musica hard rock; ha avuto trascorsi da capellone e batterista metallaro, e dopo avere spaccato i timpani ad interi condomìni, con i metalli oramai ci lavora, visto che maneggia pistole e fucili con la disinvoltura di un contadino con la sua zappa (vabbè...si fa per dire: lui? lavorare? ahahahah!! ;-). 
Lei è ancora più misteriosa: aspetto svedese, colorito mediterraneo; vernacolo romanesco, accento indefinito del sud italia, dice di studiare sempre strane credenze di popoli lontani e sconosciuti, ma in realtà è sempre fuori casa, atteggiamento algido e passionale nello stesso tempo. Lei, che con un solo sguardo sugli uomini crea rivolte femministe, è la vera donna con i pantaloni, ma soprattutto con il portafoglio: infatti è lei che tiene le redini di questo dinamico duo, accettando i mandati, riscuotendo i pagamenti, pagando i fornitori (quest'ultimo con i soldi del solo Mr. Smith ;-) e ovviamente...facendo fuori i loro bersagli!!! 
Stavolta il Matta sta in una situazione....teribbbile!

3 commenti:

giorgio pontrelli ha detto...

amico mio! con quelle facce lì hai i minuti contati! ah dimenticavo...parto ma ti porto nel cuore!:)

paola ha detto...

Ehi! Ma io conosco quel Mister Smith!!! Fuggi Manlio, fuggi!
:)

Matta ha detto...

ciao giorgo. lo devo ammettere...è stato davvero bello lavorare con te! ;-)