04 feb 2007

Inutili oggetti quotidiani...

...di cui non puoi più fare a meno dopo che li usi.
Ecco perchè dopo che la Claudia mi ha tirato fuori dalla sua valigia il levapelucchi io l'ho guardato strano, rigirandomelo tra le mani come se fosse un cucciolo di venusiano. Lei a sua volta, mi ha guardato come un alieno: "Come? Non sai cos'è il levapelucchi?". Io: "Lo so. Nel senso che ci arrivo: il levapelucchi è una cosa che leva i pelucchi. Giusto?". Lei non mi ha risposto. Ha preso alcuni dei miei maglioni da casa, pieni appunto di pelucchi, e in meno di cinque minuti li ha trasformati in magnifici pullover da sfoggiare ancora con orgoglio al di fuori delle mura casalinghe. Io, come un bambino quando scopre un giocattolo nuovo, mi sono messo a spelucchiare giacche, maglioni, giubbotti. Tutto quello che trovavo. E' stato meraviglioso: vedevo crescere la lanugine colorata dentro la teca di plastica a più non posso. Verde, rosso, blu, bianco. Tutti i ciuffi di lana e i pelucchi vari che si accumulavano in fantastiche forme colorate. Come potevo vivere senza il levapelucchi? Me lo chiedo ancora la notte. Se fossi un cantastorie come Marco Carena (chi se lo ricorda?) ci scriverei su una canzone. Levatemi tutto, ma non il mio levapelucchi!

12 commenti:

sumono ha detto...

vero! il levapelucchi è indispensabile...
anche se io sono riuscita a farlo intasare pur di speluccare il mio cappotto odiosissimo!

Fabrizio ha detto...

Cacchio, l'ideale per salvarmi dai miei gatti spargipeli! Se esistesse ancora "Cuore" gli dedicherebbe la storica rubrica "Mai più senza!".

Fabio ha detto...

Le...
Le...
Le...
Lévami i pelucchi...
Ti prego cara, lèvami i pelucchi...

Sco...
Sco...Sco...
Scopro nuovi capi...
I miei pullover nuovi, scopro nuovi capi...

Grande Marco Carena.
I versi sopra son da cantare sulla melodia di quella sua cele bre canzone.

Cinicus ha detto...

Marco Carena...
Io ti amo come una bestia...
Tu lo dici sempre che sono una bestia...
Tu mi dici "Caro..."
E io: "Che cazzo vuoi?!"

gud ha detto...

Fantastico lava pelucchi elettrico! Ma non ce n'era anche uno tipo rullo che si passava sui cappoti?

gud ha detto...

naturalmente erano "cappotti" :-)

il matta ha detto...

Mi fa piacere vedere che tra voi, incolte moltitudini, esiste e resiste il mito di Marco Carena. Prometto che un giorno farò un post su di lui ;-)

Romilar ha detto...

mmm..sento odore di casa, dolce casa, di intimità familiare..che carini, col levapelucchi..
Manlio sei sulla buona strada :))

sumono ha detto...

@gud: e certo ke esisteva il rullo, ma quello era più che altro per peli o cose così.. e cmq è un reperto archeologico..

il levapelucchi, invece, va ad eliminare le pallottoline di lana, che altrimenti andrebbero tagliate una a una con conseguente rischio di tagliare il capo in questione ^__^

gionni ha detto...

makkestrunzat'
kisses
gionni

keison ha detto...

mi sono sempre chiesto se pareggia i pizzetti...mò ci provo!

imp.bianco ha detto...

Ciao,

mi madre il levapelucchi ce l'ha da una vita...da quando sono nato io...21 anni circa ^__________^ buona giornata e buon lavoro!! :D

X-Bye